Paesaggi Sonori 2012

Tornati dalle (im)meritate vacanze estive direttamente dentro il settembre freddo e umido, c’è ancora un barlume di bellezza prima di ributtarsi definitivamente nell’inverno buio della provincia senza sole. Dal 6 all’8 settembre è imperativo piantare le tende a Cardano al Campo, ché c’è l’edizione apocalittica (poi finisce il mondo, lo sanno anche i bambini) di Paesaggi Sonori.

Paesaggi Sonori è – grazieadiocivoleva – un festival indie per vocazione, non per etichetta. Tant’è che nel comunicato stampa l’amata-odiata parola non compare mai. In sostanza, sono tre giorni ripieni di concerti, stand di distribuzione musicale e di etichette discografiche indipendenti, presentazioni editoriali, workshopcreativi, videoproiezioni dentro e fuori i boschi, reading e live drawing.
Il biglietto è irrisorio (5 euro compresa consumazione, gratuito giovedì) e il tutto è messo in piedi da 26per1 insieme a Frohike, con l’aiuto di regione/provincia/comune.

Sul tumblr c’è tutto il programma, bello grosso e bello aggiornato; qui sotto metto giusto la locandina con gli orari di giovedì, tanto per cominciare.

Ci vediamo là giovedì.


Update
Gli orari di sabato, cioè oggi, cioè l’ultimo bellissimo giorno del festival.

A proposito di Dan

Siccome parlare di musica è come ballare di architettura ma io non so ballare, qui scrivo di musica. » About
Questa voce è stata pubblicata in Faccio cose, vedo gente e taggata come , , , , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.